Gli arancini di Montalbano

Arancini

Cavallo di battaglia del mio primo corso semiserio di cucina siciliana “Sulle tracce di Montalbano”, chiamateli arancini (alla maniera di Camilleri) o arancine, non hanno bisogno di presentazione.

Questa ricetta è un omaggio alla zia Antonella perché in famiglia, mi perdoneranno mamma e zie, è senza dubbio la regina degli arancini. Spero che i miei assomiglieranno almeno un po ai suoi!

  • Difficoltà: difficile
  • Preparazione: 2 ore circa

Ingredienti per 8 arancini:

per il ragù:

  • 200 gr di carne trita mista (vitellone e maiale)
  • un cipollotto
  • un gambo di sedano
  • 0,5 l di passata di pomodoro
  • 100 gr di pisellini
  • vino rosso per sfumare
  • olio/sale/pepe

per il riso “alla milanisa”:

  • 400 gr di riso per risotto
  • un cipollotto
  • un sedano
  • brodo
  • vino bianco per sfumare
  • olio/burro/sale/pepe
  • parmigiano

per la finitura:

  • farina 00
  • pangrattato
  • 1 albume
  • 100 gr di caciocavallo

Per prima cosa preparate il ragù: tritate e soffriggete in padella la cipolla, il sedano e la carota.

La Gustona Arancini_Pagina_02

Aggiungete la carne trita, fatela rosolare e sfumate con il vino rosso.

La Gustona Arancini_Pagina_01La Gustona Arancini_Pagina_04

Quando il vino sarà evaporato aggiungete la passata di pomodoro. Salate e pepate.

La Gustona Arancini_Pagina_05

A metà cottura aggiungete i pisellini. Fate cuocere per circa mezz’ora, senza coperchio. Il ragù deve risultare molto denso. Se non lo è potete aggiungere un cucchiaio di farina che aiuterà ad addensare.

La Gustona Arancini_Pagina_06

Nel frattempo preparate il riso “alla milanisa”: in una seconda padella fate appassire con poco olio la cipolla e il sedano tritati. Aggiungete il riso e fate rosolare 3-4 minuti.

La Gustona Arancini_Pagina_08

Sfumate con il vino bianco e aggiungete il brodo poco alla volta e fate cuocere.

La Gustona Arancini_Pagina_10

A fine cottura togliete dal fuoco e mantecate con una noce di burro e del parmigiano. Fate raffreddare il riso su una spianatoia.

La Gustona Arancini_Pagina_15

A questo punto non vi resta che comporre gli arancini: formate con le mani una concetta di riso compatto, al centro disponete un cucchiaio di ragù e dei cubetti di caciocavallo. Richiudete la sfera di riso e compattate l’arancino con le mani.

La Gustona Arancini_Pagina_12La Gustona Arancini_Pagina_13La Gustona Arancini_Pagina_14La Gustona Arancini_Pagina_16

Passate ogni arancino nella farina, nell’albume e nel pangrattato eliminando gli eccessi.

La Gustona Arancini_Pagina_17La Gustona Arancini_Pagina_18La Gustona Arancini_Pagina_19 

Friggete in olio bollente fino a farli diventare dorati

DSC_1249 (2)

Servite ancora caldi

La Gustona Arancini_Pagina_20

e mangiate con le mani!

Leave a Reply