Bonet

DSC_0727

In famiglia è uno dei dolci preferiti e io l’ho soprannominato scherzosamente “il dolce del nemico” perché è tipico piemontese. Per chi non lo conoscesse si tratta di un dolce al cucchiaio con una base di cacao e amaretti. Ho provato questa ricetta trovata nella rivista “La Cucina Italiana” che non contiene rum o caffè così è adatta a tutti, anche ai più piccini. La preparazione è molto semplice e veloce.

Ingredienti:

– 500 gr latte

– 170 gr zucchero

– 50 gr amaretti + qualcuno per la decorazione

– 50 gr di cacao

– 50 gr di acqua

– 4 uova

Frantumate gli amaretti il più possibile (la ricetta consigliava di setacciarli per rendere il budino più liscio ma io preferisco che ci sia qualche pezzettino croccante)

Mescolate delicatamente le uova con 50 gr di zucchero in modo da non incorporare troppa aria e ottenere un budino liscio

Unite gli amaretti

E il cacao setacciato

Amalgamate bene

Infine unite il latte a filo, continuando a mescolare

Per il caramello: portate ad ebollizione 50 gr di acqua e a parte fate caramellare lo zucchero rimasto. Quando lo zucchero si sarà imbrunito toglietelo dal fuoco e aggiungete l’acqua in ebollizione (Non unite acqua fredda altrimenti non si unirà allo zucchero).

Versate il caramello in uno stampo da budino di circa un litro e fatelo aderire alle pareti

Versate il composto del bonet. Ponete lo stampo in una teglia a bagnomaria per circa i 2/3 dell’altezza.

Cuocete in forno caldo a 170° per un’ora

Sfornate, lasciate raffreddare per almeno due ore, meglio se in frigo, e poi capovolgetelo e guarnitelo con qualche amaretto.

 

 

Leave a Reply